SAHARAWI dicembre 2010

 

Dal 4 al 18 dicembre 2010 nei Campi profughi Saharawi - Algeria (deserto del Sahara)

 

 

 

 

Attività
I volontari sono stati coinvolti in un percorso di integrazione scolastica tra i minori con problemi di disagio psichico e/o fisico della scuola di educazione speciale Fatma Ab-Ad e i minori delle altre scuole primarie della Wilaya di Dakhla. Leggete qui il programma dettagliato del campo!

 

Formazione pre-partenza
I volontari hanno partecipato a 3 incontri di conoscenza e approfondimento del progetto e della realtà saharawi il 9, 13 e 27 novembre 2010 a Bologna.

 

Valutazione
Riportiamo alcune impressioni, riflessioni e pensieri sparsi dei volontari che vi hanno partecipato:
L. C.: questa esperienza ha contribuito ad ampliare la mia visione del mondo...ho capito che si può vivere (e pure bene) senza gli agi che ormai fanno parte della nostra vita, ho imparato che non è necessario mangiare tanto, basta mangiare quanto basta. Ho capito che l'agitazione e lo stress appartengono alla nostra società e che se imparassimo anche noi a distaccarci un pò più dalle questioni della vita quotidiana, vivremmo meglio e più serenamente....
F. F.: è stata un'esperienza positiva perchè mi ha permesso di conoscere da vicino la realtà saharawi, la sua genete, la storia, e da esse aver tratto importanti insegnamenti. Ho capito meglio cosa significa resistere, che cos'è la dignità, la condivisione, l'accoglienza, l'importanza della semplicità e dell'essenzialità.
S. P.: non avevo mai lavorato con i bambini, ancora meno con quelli "speciali" e ogni sguardo, ogni sorriso ha minato il mio equilibrio mentale. E' un mondo affascinante su cui bisogna concedere un'attenzione particolare...Pensavo di essere arrivata ad un punto della mia vita dove ero pronta a dare qualcosa in un'esperienza così forte, ma in realtà è stato molto di più...sia dal popolo saharawi che dai ragazzi non mi aspettavo certo di ricevere così tanto, non è quantificabile!

Con il co-finanzianziamento di