PALESTINA 2011

 

TOMORROW’S LAND
How we decided to tear down the invisible wall.
(Italia /2011) di Andrea Paco Mariani, Nicola Zambelli (78’)

Proiezione del film documentario
mercoledì 16 Maggio 2012 ore 18.00
presso il Cinema Lumière di Bologna

Via Azzo Gardino, 65

La proiezione è inserita all’interno della rassegna Docintour.
Al termine del film dibattito aperto con i registi Andrea Paco Mariani e Nicola Zambelli, con i volontari di Associazione Yoda che hanno partecipato al campo internazionale in Palestina e con i rappresentanti del GVC attivi in Palestina.
Mostra fotografica e installazioni video "Palestinexpress: in viaggio tra gli ulivi” nell’atrio del cinema a cura di Associazione Yoda e GVC.

Sito del GVC
Sito del documentario

Tomorrow’s Land è il racconto, realizzato attraverso testimonianze video, materiale d’archivio e interviste sia a palestinesi che israeliani, della resistenza nonviolenta del villaggio palestinese di At-Tuwani, situato a 15 km a sud di Hebron, in area soggetta a controllo amministrativo e militare israeliano.

 

 


 

PALESTINA: ULIVI, ACQUA, TERRA E DIRITTI
Due giorni di immagini, riflessioni, racconti, video e molto altro…
25 e 26 gennaio 2012, Bologna

Il vicino-oriente negli ultimi mesi è stato scosso da eventi eccezionali. Le rivolte della “Primavera Araba”, le proteste degli “indignati” che hanno portato migliaia di persone in piazza anche in Israele, la richiesta di riconoscimento ufficiale all’ONU da parte dell’Autorità Nazionale Palestinese, l’ammissione della Palestina come stato membro dell’Unesco.
Mentre il quartetto per il vicino-oriente discute su come rilanciare il processo di pace, Gaza rimane sotto assedio e in Cisgiordania e a Gerusalemme Est continuano l’espansione delle colonie israeliane, le demolizioni delle case palestinesi e gli atti di violenza quotidiana da parte dei coloni.

GVC, Organizzazione Non Governativa presente da oltre vent’anni nei territori Palestinesi occupati con diversi progetti di cooperazione allo sviluppo e YODA, associazione che organizza campi di volontariato internazionale, in collaborazione con Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani e Handala Project, propongono una due giorni di approfondimento sulla situazione in Palestina e Israele.
Immagini, racconti, video, riflessioni, mostre fotografiche, degustazione di olio prodotto in Palestina e musica, passando dalla Cineteca di Bologna alla Facoltà di Scienze Politiche per concludere all’Arteria.

Scarica la locandina

 

PROGRAMMA

25 gennaio Ore 20:30
Cinema Lumière – Via Azzo Gardino 65/b, Bologna
Proiezione del documentario “This is my land... Hebron”
Regia di Giulia Amati e Stephen Natanson. Documentario finalista ai David di Donatello 2011
“Hebron è la più grande città nel mezzo dei territori occupati della Cisgiordania, 30 km a sud di Gerusalemme. È celebre per essere una città sacra, meta di pellegrinaggio per Ebrei, Cristiani e Musulmani perché Abramo, patriarca delle tre principali religioni monoteistiche, è sepolto qui. Oggi Hebron è una città di violenza e odio…”
Il documentario sarà presentato dai registi Giulia Amati e Stephen Natanson

A cura di Doc/it – Associazione DocumentaristiItaliani

26 gennaio
Ore 17:00

Facoltà di Scienze Politiche – Aula Dipartimento di Sociologia - Strada Maggiore 45, Bologna
Incontro con Luisa Morgantini, già Vice Presidente del Parlamento Europeo e portavoce dell’Associazione per la Pace

Coordina Pierluigi Musarò, Ricercatore, Università di Bologna
Da anni impegnata a costruire relazioni tra le parti in conflitto (Palestina-Israele, Afghanistan, Iraq, Bosnia, Kosovo …), Luisa Morgantini affronterà, con il supporto di filmati, le tematiche relative all’occupazione, ai movimenti di resistenza popolare, al controllo dell’acqua e della terra e alle ripercussioni delle “rivolte arabe” e delle proteste degli “indignados israeliani” sulla situazione in Palestina e Israele.

Interverranno all’incontro i registi di “This is my land…Hebron” Giulia Amati e Stephen Natanson

Ore 19:00
Tarcaban Cafè – Via del Pratello 96/f, Bologna
“Aperitivo Palestinexpress: in viaggio tra gli ulivi”

Racconti e testimonianze dei volontari che hanno partecipato al campo di volontariato internazionale in Palestina organizzato da Yoda in collaborazione con il GVC che rientra in un progetto coofinanziato dalla Regione Emilia Romagna.
−    Degustazione dell'olio d'oliva palestinese prodotto in Cisgiordania grazie a progetti del GVC.
−    Presentazione del blog realizzato da Yoda e GVC: palestinexpress.wordpress.com
−    Proiezione di alcune video interviste realizzate dai volontari del campo in Palestina



 

Campo di volontariato 2011 in collaborazione con GVC e UAWC

I volontari sono stati coinvolti direttamente in azioni di solidarietà a sostegno della popolazione palestinese come la raccolta delle olive nelle terre sulle quali è stato costruito il muro israeliano. Il viaggio ha visto anche incontri di approfondimento sulla situazione socio-economica della Palestina e tour politici nella città vecchia di Gerusalemme, a Betlemme ed Hebron, dove, oltreché le città e le sue peculiarità, si sono visitate anche sedi di associazioni che operano in diversi ambiti (sociale, culturale o artigianale).

Periodo del campo: dal 7 al 21 ottobre 2011

Scarica il volantino di presentazione
Scarica il programma del campo

Alcuni scritti dei volontari

Hebron, a cura di Elisa Tondo
Il muro della vergogna, a cura di Camilla Ioli