Campi profughi Saharawi: Acqua in borsa...

 

Per ricordare l'importanza della vittoria del referendum sull'acqua bene comune e per aiutare concretamente la causa saharawi è nata l'idea di ACQUA IN BORSA: il progetto prevede la raccolta delle bandiere usate durante la compagna referendaria "acqua bene comune! e il loro utilizzo per la realizzazione di shopping bag da parte di un gruppo di sarte saharawi che negli anni passati hanno partecipato ad un corso di formazione nell'ambito di un progetto promosso insieme a Nexus E-R e finanziato dalla Regione Emilia Romagna.

Dal 12 al 19 novembre 2011 la formatrice Loredana Vitale si è recata nei campi e ha consegnato alle donne le prime 57 bandiere. Con queste bandiere le sarte della wilaya di Auserd hanno già creato 26 borse che presto arriveranno in Italia e potranno essere acquistate!

 

Leggete qui un articolo pubblicato sul periodico Note Globali